Umberto Ongania o Ongamia (attivo in Veneto nell'ultimo ventennio del XIX secolo)

 

 

 

Si dedicò prevalentemente all'acquerello, proponendo in gran numero vedute di Venezia e dintorni. Tra i suoi lavori citiamo: Palazzo Ducale di Venezia; Porta della Carta; Un canale veneziano; Bacino di San Marco a Venezia; Canale Grande con la chiesa della Salute; Figure in Piazza San Marco; L'Ave Maria a Chioggia; San Giorgio Maggiore; Santa Maria della Salute; La punta della Dogana e la chiesa della Salute.

 

 

 

A.R.

 

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

A. M. Comanducci, Dizionario illustrato dei pittori e incisori italiani moderni, Milano 1962

 

Thieme-Becker, Allgemeines Lexikon der bildenden K√ľnstler, Leipzig 1992