Bernardo Celentano (Napoli 1835 - Roma 1863)

 

 

 

Bernardo Celentano nacque a Napoli 23 febbraio 1835. 

Ricevette i primi insegnamenti da Luigi Stabile, per frequentare poi l'Accademia di Belle Arti a Napoli, allievo del Mancinelli e del Morelli. Con Filippo Palizzi e Domenico Morelli fu fra i promotori del movimento di rinnovamento artistico per la ricerca del verismo personale, il quale si opponeva al manierismo accademico.

Si spense prematuramente a Roma, a soli ventotto anni, il 28 luglio 1863.
Fra le sue opere migliori ricordiamo: Il consiglio dei Dieci, (1862, Napoli, Galleria d'Arte Moderna); Tasso demente; Il conte di Caserta; Benvenuto Cellini; Il giovane Dante incompreso.

 

 

 

A.R.
 

 

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

Thieme-Becker, Allgemeines Lexikon der bildenden K√ľnstler, Leipzig 1992

 

Dizionario Enciclopedico Bolaffi dei pittori e degli incisori italiani dall'XI al XX secolo, Torino 1972

 

A. M. Comanducci, Dizionario illustrato dei pittori e incisori italiani moderni, Milano 1962