Luigi Bazzani (Bologna 1836 - Roma 1927)

 


Inizia i suoi studi all'Accademia di Belle Arti di Bologna seguendo i corsi di ornato di G. Manfredini e di architettura con F. Cocchi. Si dedica alla scenografia collaborando al teatro Comunale di Bologna. Dopo essere stato in Francia e Germania nel 1861 si reca a Roma dove lavora al teatro Apollo a fianco di C. Fracassini, divenuto suo cognato. Assieme al Fracassini collabora anche alla decorazione del teatro di Orvieto e viene coinvolto nella commissione di decorazione della basilica di San Lorenzo fuori le mura (1865). Con Cesare Maccari lavora agli affreschi del Senato (del Bazzani sono le prospettive di fondo della Sala Gialla (1882-84). Autonomamente cura gli sfondi della cupola della Basilica di Loreto e il salone del Palazzo di Giustizia di Roma (1889-1895 e 1896-1900). Dal 1881 si dedica anche alla pittura di veduta, al paesaggio e all' acquerello, facendo parte della Società degli Acquerellisti. I suoi soggetti preferiti sono le architetture romane e gli scavi di Pompei. Insegna pure all' Istituto di San Michele e all ' Accademia di Belle Arti di Roma.

 

 

Franca Marri

 

 

tratto da Punti di Vista  per gentile concessione di: ¬© Edizioni della Laguna